Calici di Stelle 2014: all’insegna del riciclo e del riutilizzo

L’arte del riciclo diventa oggigiorno sempre più importante: non soltanto dal punto di vista ecologico, ma anche per stimolare la creatività e il riutilizzo. Riciclare i rifiuti, e più in generale gli oggetti di uso quotidiano è un atto di fondamentale importanza per l’ambiente, che può accrescere la qualità della vita e il benessere per il territorio e i suoi abitanti: permette di risparmiare l’energia e di ridurre l’inquinamento. Ma il riciclo diventa anche un punto di partenza per l’innovazione e la creatività, per cercare nuovi usi e nuove funzioni, per riscoprire e ritrovare il valore di ciò che rischiamo di perdere.

Anche Montepulciano e la Strada del Vino Nobile vogliono porre attenzione sui temi del riciclo e del riutilizzo: la prossima edizione di Calici di Stelle, che si terrà il 10 agosto 2014, sarà infatti un importante passo avanti nell’approccio a questi temi. Dopo i risultati positivi raggiunti nell’edizione del 2013, anche quest’anno la manifestazione intende continuare a sostenere la responsabilità ambientale e il riutilizzo come protagonisti dell’evento, per la loro importanza ecologica e per la possibilità di creare nuovo valore.

calici di stelle piazzaGià da molto tempo la Strada del Vino Nobile di Montepulciano ha intrapreso iniziative volte a sostenere l’ambiente e le risorse, come il riutilizzo di materiali di scarto usati nella filiera delle eccellenze del territorio, e il reimpiego di oggetti comuni. A partire dalle attività di raccolta differenziata, alla stampa su carta riciclata dei materiali informativi, l’obiettivo di quest’anno è quello di riuscire a incoraggiare sempre di più il pubblico verso un approccio al riutilizzo creativo. Bottiglie di vetro, tappi di sughero, legno, cartone da imballaggio possono trovare nuova vita in oggetti completamente diversi e utili, attraverso un nuovo approccio e una nuova funzione, come oggetti di arredamento o di design.

Nell’edizione 2013 di Calici di Stelle il messaggio di riutilizzo creativo è stato veicolato attraverso l’installazione di un contenitore in plexiglass al centro di Piazza Grande; con i tappi di sughero raccolti attraverso l’iniziativa, sono stati realizzati e venduti dei portachiavi di eco-pelle, il cui ricavato è stato devoluto al Fondo di Solidarietà istituito dal Comune di Montepulciano per progetti di integrazione sociale e sostegno ai lavoratori svantaggiati.

I risultati positivi della scorsa edizione ci hanno spinti a puntare maggiormente sui temi del riciclo e del riutilizzo, come fonte di innovazione sociale e di rispetto ambientale. Anche quest’anno, durante la serata di Calici di Stelle, abbiamo intenzione di raccogliere il maggior numero possibile di tappi di sughero, grazie anche alla collaborazione delle Contrade del Bravio delle Botti. Sul loro riutilizzo, siamo aperti a consigli, idee e nuovi approcci creativi da parte di tutti su come poterli impiegare al meglio!

Il riciclo diventa un tema di fondamentale importanza anche nel fulcro dell’evento di Calici di Stelle: per le degustazioni, infatti, vogliamo invitare i partecipanti a portare da casa il calice acquistato nelle passate edizioni. Una scelta che si concretizza in un gesto semplice e allo stesso tempo molto significativo, poiché contribuisce alla diffusione della cultura del riutilizzo.

Bruna Caira
Ha studiato Giurisprudenza a Siena, ma nelle veste di avvocato proprio non ci si riconosceva. Dopo un master in turismo e un corso da sommelier (la passione per il vino viene dal nonno paterno), si occupa di turismo enogastronomico alla Strada del Vino Nobile di Montepulciano. Viaggia molto volentieri per piacere e a volte per lavoro, e le due cose spesso si confondono. Abita nella campagna Toscana e al mattino, mentre va al lavoro verso Montepulciano, pensa di essere fortunata: il paesaggio cambia molto con le stagioni ma è sempre una meraviglia, e il traffico al massimo è intasato da un trattore che porta le uve in tempo di vendemmia.

Leave a Comment

TOP