A Tavola con il Nobile – Sfogliata dell’Agnolo (CAGNANO)

"A Tavola con il Nobile" è un contest enogastronomico, creato nel 2003 dal giornalista Bruno Gambacorta in collaborazione con il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano, che si tiene ogni anno durante il penultimo weekend di Agosto. L'evento consiste in una sfida culinaria che vede protagoniste le otto contrade di Montepulciano, alle quali viene richiesto di reinventare le ricette tipiche locali e abbinarle con un Vino Nobile di Montepulciano. Lo scopo è quello di far risaltare i sapori caratteristici sia degli ingredienti che del prestigioso vino autoctono. Le ricette vengono poi valutate da una giuria composta da 30 giornalisti enogastronomici.

Oggi vi proponiamo la prima di una serie di ricette che hanno partecipato al contest A Tavola con il Nobile, durante l’edizione 2014.

Partiamo con la ricetta presentata dalla contrada di Cagnano, la Sfogliata dell’Agnolo.


1. Fare un abbondante sugo bianco con carne di cinta senese tritata grossolanamente, facendo prima un soffritto di cipolla, sedano, carota, prezzemolo e aglio. Sfumare con vino bianco e portare lentamente a cottura (circa 2 ore).

2. Nel frattempo tirare la classica sfoglia che una volta asciugata deve poi essere tagliata a quadrati e sbollentata. Una volta freddata metterla ad asciugare su un canovaccio.

3. Preparare poi una besciamella profumata al pecorino di Pienza.

4. Foderare con carta forno bagnata e strizzata piccole pirofile da forno monoporzione. Rivestire all’interno con della pasta. Alternare besciamella, sugo bianco, poco parmigiano e piccole scaglie di pecorino di Pienza fresco. Ripetere fino ad arrivare al brodo della piccola pirofila. Terminare con sugo, besciamella e parmigiano. Mettere in forno caldo per circa 20 minuti.

5. Servire la sfogliata mettendo sul fondo del piatto da portata una crema di pecorino sciolto con il latte e qualche cucchiaio di besciamella. Guarnire il piatto con foglie di finocchio fresco e pomodorino caramellati in forno con zucchero a velo, sale, pepe e origano.

Alessandro Maurilli
Alessandro Maurilli, classe 1980, esperto (dicono di lui), ma soprattutto appassionato (dice lui), di enogastronomia e agroalimentare. Si occupa di comunicazione, tra cui anche quella del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano. È un s.f.d. (senza fissa dimora) e adora viaggiare e conoscere persone e luoghi, perchè di imparare non si finisce mai.

Leave a Comment

TOP